Blog: http://ostinataecontraria.ilcannocchiale.it

»Oh, beh.

Quanto è brutto ricevere un abbraccio che non ti trasmette nulla?
Stasera, dopo quasi sei mesi, ho finalmente sentito qualcosa di diverso da un abbraccio. Mi sono sentita di nuovo bene, come se per tutti questi mesi fossi rimasta totalmente privata da qualunque gesto di affetto (cosa totalmente falsa) e di colpo avessi provato tutto quello che non sentivo da tanto...come se tutta la mia rabbia repressa nei suoi confronti, l'odio (anche se mi pare ovvio che odio verso di lei non lo posso provare) e l'amarezza fossero scomparsi di colpo. Ho cominciato a piangere come un idiota, come poche volte ho fatto, senza dire una parola: chissà se ha capito...forse no, ma al momento non mi interessa. Per ora ho solo disogno di pensare che qualcosa sia cambiato, che quel peso, che inspiegabilmente mi sentivo dentro, se ne sia davvero andato e che mi sia venuta la forza per scendere da quel piedistallo (sul quale ho tutto il diritto di stare, avendo tutta la ragione dalla mia) sul quale sono salita a luglio. Oh, beh. Indubbiamente non sarà cambiato niente, indubbiamente domani mi ritornerà tutto di nuovo addosso, ma, sarà il periodo di merda (seee, buon natale anche a voi), sarà che noi eravamo le due Ali, le due migliori amiche, quelle che avevano deciso, in quell'auletta triste, di mettere a fuoco il mondo con un accendino, indubbiamente lei ora sta pensando di averla avuta vinta, ma ora come ora, almeno fino a che non prendo sonno (ma poi, perchè sono ancora sveglia? Sono tornata a casa già da mezz'ora ._.) ho bisogno di pensare che qualcosa sia tornato ad essere come era una volta. Lo so, non è così di certo, ma ho bisogno di crederlo.
Le voglio bene, troppo, per mollare tutto così.

Alle conseguenze di tutto penserò domani, insieme a come riuscire a studiare medievale.

Pubblicato il 21/12/2008 alle 3.43 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web